Pivot 2- Dal contatto all’unione, 25 e 26 settembre 2021

« Oggi la comunità è considerata e ricercata come un riparo dalle maree montanti della turbolenza globale, maree originate di norma in luoghi remoti che nessuna località può controllare in prima persona. » -Z. Bauman« Nessun uomo è un’isola, completo in sé stesso; ogni uomo è un pezzo del continente, una parte del tutto. » -John Donne

Da una riflessione sul tema dell’Unione nasce e si sviluppa la seconda edizione del Pivot, l’evento creato dalla rete Deeper che accoglie in un’unica offerta arte, laboratori esperienziali e trattamenti olistici, con l’obiettivo di creare momenti di comunità dove nutrirci e stimolarci.


Il tema di questa edizione è l’Unione, intesa sia come unione tra persone, comunità e popoli, sia come unione tra le diverse sfaccettature di un individuo: unione tra il corpo, la mente e l’anima e tra il mondo interno ed il mondo esterno, tra il sentire e l’agire.


L’evento si terrà sabato 25 e domenica 26 Settembre, dalle 14 alle 21, negli spazi del Frutteto Sociale, dell’Orto Sinergico e del Giardino di Spartaco (via Chiavica Romea 88).

In questa edizione ci saranno laboratori di teatro, danza contemporanea, yoga, acroyoga, giocoleria, partnering, Qi Gong e PLUHF, mostre fotografiche, poesie, dipinti, sculture e disegni, oltre che trattamenti di cristalloterapia e lettura delle carte. Per finire è prevista una sinergia tra musicisti e liberi danzatori: il laboratorio di libera danzeria incontra l’improvvisazione di musicisti esperti, alla ricerca del fine dialogo tra linguaggio della musica e linguaggio del corpo.

Info sull’evento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: